Rimozione tatuaggi

La rimozione dei tatuaggi laser assistita è una procedura medica tecnologicamente all’avanguardia, efficace e sicura.

SCOPRI DI PIÙ

Come avviene la rimozione del tatuaggio?

La rimozione dei tatuaggi laser utilizza una sequenza di impulsi laser brevissimi, nell’ordine dei picosecondi (millesimo di miliardesimo di secondo), con l’obiettivo di frantumare l’inchiostro del tatuaggio in piccolissime particelle, che vengono rimosse dal corpo tramite il processo di facocitosi (processo biologico attraverso il quale particelle solide sono ingerite e digerite da alcuni tipi di cellule, i fagociti).

In base alla colorazione del tatuaggio esistono diverse tipologie laser

In commercio esistono tanti buoni laser che sono sicuri ed efficaci, bisogna scegliere un laser che abbia le diverse lunghezze d’onda per rimuovere gli inchiostri desiderati, così come l’operatore più esperto per fare il lavoro.
La rimozione del tatuaggio è un’arte e una scienza.
Mentre il laser è importante, la persona dietro al laser e la sua esperienza, sono sicuramente fattori più importante del laser stesso.

 

Le diverse lunghezze d’onda:

  • Inchiostro nero: richiede una lunghezza d’onda di 1064 nm
  • Rosso e arancione: richiede una lunghezza d’onda di532 nm
  • Verde, celeste: richiede una lunghezza d’onda di 694 nm

IL TRATTAMENTO

Il trattamento ha una durata variabile, a pochi minuti fino a mezz’ora, dipende dalle dimensioni del tatuaggio e dalla quantità di colori.
Il dolore vissuto durante il trattamento è soggettivo, quindi variabile da persona a persona; si avverte un fastidio che normalmente è sopportabile, in base alla zona e dimensione del tatuaggio è consigliabile applicare preventivamente una crema anestetica locale circa 30-60 minuti prima del trattamento.

Cosa succede dopo il trattamento

  • Immediatamente dopo il Trattamento Laser comparirà sull’area del tatuaggio una velatura bianca chiamata “frosting” della durata di 10-20 min.
  • Successivamente ci sarà un leggero gonfiore sulla zona trattata accompagnato da un arrossamento della pelle che circonda il tatuaggio; queste reazioni sono normali e si risolvono dopo qualche ora, talvolta 36-48 ore.
  • Raramente possono presentarsi piccole aree con sanguinamento e piccole vescicole, nel caso verranno prescritte medicazioni necessarie sulle aree trattate.

Quando e come aspettarsi i primi risultati

Per notare un minimo di schiarimento del tatuaggio occorrono almeno 30-45 giorni, tuttavia nel giro di poche settimane potrebbe già iniziare a vedersi un cambiamento.
L’inchiostro inizierà a sbiadire e si formeranno delle aree chiare e dopo ogni trattamento si potrà osservare un progressivo schiarimento del tatuaggio.

Quali sono le domande frequenti?

Quante sedute sono necessarie?

Dipende da una serie di variabili fortemente relazionate tra di loro, tali come:

  • Fototipo: fototipi più alti (carnagione scura), richiedono più trattamenti per preservare la cute dalle eventuali ipopigmentazioni.
  • Colori del tatuaggio: solitamente i tatuaggi colorati richiedono più trattamenti.
  • Posizione del tatuaggio: le aree con una migliore circolazione linfatica come la testa, il collo e le spalle, richiederanno meno sedute rispetto alle estremità di un arto, come una mano, un dito o un piede.
  • Quantità di inchiostro: stimato in base all’età e al colore (più o meno sbiadito) del tatuaggio.
  • Tipo di tatuaggio: ornamentale o professionale
  • Stratificazione: eventuali coperture (cover-up), richiederanno più sedute.
  • Profondità dell’inchiostro: inchiostro a superficie liscia o in rilievo. Maggiori trattamenti saranno necessari se il tatuaggio sarà in rilievo.
  • Altre variabili difficilmente valutabili: tipo di inchiostro, tipo di ago.

Esiste il Laser migliore di tutti per la rimozione dei tatuaggi?

Un mito comune è che esiste un laser che è “il migliore” per la rimozione dei tatuaggi. Questo è FALSO!
Mentre è certamente vero che ci sono alcuni laser economici che sono completamente inefficaci e altri laser che sono progettati per la depilazione o altri trattamenti di bellezza che sono anche inefficaci.
Esistono diverse note case produttrici di Laser di fascia alta progettati specificamente per la rimozione dei tatuaggi ed altre terapie.
Attualmente esiste un forte dibattito sul Pico Laser, contro il Laser a tecnologia Q-Switched (nanosecondi).
Una delle particolarità del Laser Pico è che fornisce energia in impulsi brevissimi (a picosecondi) mentre il laser Q-Switched eroga l’energia in nanosecondi, quindi un Laser Pico eroga energia in laser in tempi più brevi rispetto alla tecnologia precedente Q-switched in nanosecondi.
Entrambi estremamente veloci, giusto? Ma ciò che è veramente importante, oltre alle caratteristiche di costruzione del laser, è la sicurezza per il paziente per raggiungere l’obiettivo prefissato, la rimozione dell’inchiostro senza danneggiare la pelle.
L’esperienza insegna che con la rimozione dei tatuaggi non si scherza. Necessita di un operatore esperto, in virtù che se utilizzata in modo improprio può comportare gravi effetti indesiderati per il paziente.

Alcuni risultati work in progress

Apri la chat
💬 Posso aiutarti?
Ciao,
sono Massimo. Come posso aiutarti?

A presto!

Dr Massimo Vitale